INTERMEDIARI FISCALI
Dlgs n 241 del 9.7.97

RIFERIMENTI NORMATIVI INVIO TELEMATICO

Oltre al Decreto legislativo che ha introdotto il servizio telematico, le norme che disciplinano la materia sono le seguenti :

INVIO TELEMATICO DICHIARAZIONI FISCALI

Con il primo gennaio 1999, vengono unificate tutte le dichiarazioni e razionalizzate le modalita' di presentazione, prevedendo unicamente :

Il processo descritto, iniziato gia' nel 1998,   ha permesso di acquisire, senza alcuna lavorazione di tipo manuale e nel giro di pochi mesi, dati e informazioni che in precedenza pervenivano dopo anni.

Sono evidenti i vantaggi per l'Amministrazione finanziaria in termini di

Sono notevoli anche i vantaggi per i contribuenti :

I dati che pervengono in via telematica sono "protetti" e viaggiano attraverso la rete in modo tale da poter essere letti esclusivamente da chi ha compilato la dichiarazione telematica e dall'Amministrazione cui la dichiarazione viene presentata.

L'adozione di particolari tecniche di "autenticazione" dei dati permette infine di individuare con certezza da chi provengono e, quindi, di contestare  le eventuali irregolarita' commesse all'effettivo responsabile.

L'evoluzione delle tecnologie Internet e l'imminente approvazione delle regole nazionali in materia di firma digitale consentiranno in tempi brevi di estendere questa modalita' di presentazione anche a coloro che compilano autonomamente la dichiarazione evitando cosi'  ai contribuenti che utilizzeranno questa opportunita' l'onere di compilazione e presentazione del modello cartaceo. 

IL SERVIZIO TELEMATICO

Per accedere al servizio, e' necessaria una preventiva autorizzazione da parte dell'Amministrazione finanziaria.

Il software necessario per lo svolgimento del servizio e le relative istruzioni vengono distribuiti gratuitamente dall'Amministrazione finanziaria; non e' previsto alcun costo a carico degli intermediari anche per la trasmissione dei dati e per l'accesso alle informazioni disponibili attraverso il sito WEB del servizio telematico.

L'unico costo e'  rappresentato dalla postazione (PC, modem e stampante) necessaria per lo svolgimento del servizio. Possono essere utilizzate anche postazioni non di proprieta' dell'intermediario; la stessa postazione puo' infine essere utilizzata da piu' soggetti.

 

GLI  INTERMEDIARI   FISCALI

Gli intermediari (professionisti, associazioni di categoria, caaf ) e le societa' ed enti che presenteranno telematicamente le proprie dichiarazioni:

Il contribuente :

L'Amministrazione finanziaria:

 

LA DOMANDA DI ABILITAZIONE al servizio

L'accesso al servizio telematico e' riservato a: 

Le banche convenzionate e le Poste italiane possono avvalersi per la trasmissione telematica di soggetti delegati.

Possono essere abilitati alla trasmissione telematica anche i seguenti soggetti che costituiscono emanazione di quelli precedentemente indicati:

Gli iscritti negli albi dei dottori commercialisti, dei ragionieri e dei periti commerciali, dei consulenti del lavoro nonche'  gli iscritti alla data del 30 settembre 1993 nei ruoli dei periti ed esperti tenuti dalle Camere di Commercio per la sub-categoria tributi possono assolvere all'obbligo di presentazione in via telematica delle dichiarazioni da loro predisposte o ad essi consegnate dal contribuente avvalendosi delle prestazioni delle societa' che gli ordini, i collegi e le associazioni rappresentative possono costituire per agevolare l'effettuazione di tale adempimento da parte dei loro aderenti.

Infine, nell'ambito dei gruppi in cui almeno una societa' o ente obbligato alla presentazione della dichiarazione in Italia possiede i requisiti previsti (5 miliardi di capitale sociale o, per gli enti, di patrimonio netto), la trasmissione telematica delle dichiarazioni dei soggetti appartenenti al gruppo puo' essere effettuata da uno o piu' soggetti dello stesso gruppo, anche non in possesso dei requisiti richiesti. In tal caso, comunque, la societa' o ente che provvede alla trasmissione delle dichiarazioni non dovra' necessariamente inviare tutte le dichiarazioni dei soggetti appartenenti al gruppo, restando sua facolta' trasmetterne soltanto alcune.

                                                                                   (a cura del servizio telematico del M:Finanze)

          fonte: www.assoced.it